Eiaculazione: come ritardarla il più possibile?



CONTATTAMI IN PRIVATO!

È inutile mentirsi e cercare di mascherare il problema attraverso soluzioni alternative o nuovi modi di interpretare la cosa, dal momento che l’eiaculazione precoce è uno degli incubi da parte sia dell’uomo che della donna durante un rapporto sessuale. Molto spesso, nonostante si possa non soffrire di eiaculazione precoce, il momento in cui ci sarà un’eiaculazione da parte dell’uomo non coinciderà con il momento in cui, invece, avverrà l’orgasmo femminile, dal momento che i tempi e le modalità di accesso all’orgasmo sono differenti così come diverse sono le pratiche erotiche sessuali che vengono adoperate durante un rapporto sessuale stesso, per far sì che ciò avvenga. Per questo motivo, molto spesso risulta essere fondamentale conoscere quelle pratiche sessuali da utilizzare per ritardare quanto più possibile l’eiaculazione da parte dell’uomo, e godere, di conseguenza, maggiormente del piacere sessuale e della pratica erotica che si sta compiendo. Per questo motivo, potrebbe essere necessario conoscere quelle pratiche erotiche stesse, al fine di capire come ritardare l’eiaculazione maschile quanto più possibile. Si tratta di pratiche molto semplici di cui servirsi ma che, allo stesso tempo, potrebbero risultare come fondamentali. Anche grazie a ciò che si può vedere su punga club, queste stesse seguono all’interno dell’articolo.

 

Come bloccare un orgasmo maschile

 

La prima cosa che c’è da sapere, in merito a quegli interrogativi che portano a capire come ritardare l’eiaculazione maschile quanto più possibile, è come bloccare un orgasmo maschile stesso, per far sì che un uomo duri molto di più durante un rapporto sessuale. Esistono diverse pratiche erotiche che possono essere adoperate da parte delle donne o del partner che effettua un rapporto sessuale con un uomo, per far sì che il rapporto sessuale duri molto di più, e che l’orgasmo venga ritardato quanto più possibile. Risulta, dunque, essere fondamentale bloccare l’uomo sul più bello, interrompendo parte del suo piacere per cercare di ritardare quanto più possibile l’orgasmo attraverso una serie di pratiche che possono essere ritenute come incredibilmente importanti.

 

Una pratica, per quanto possa essere ritenuta come piuttosto pericolosa durante un rapporto sessuale, ma che risulta essere incredibilmente necessaria sia adoperata nel modo migliore possibile, è quella della spremitura. Il termine, per quanto non tecnico al massimo, risulta essere emblematico nel far sì che si comprenda essenzialmente di che cosa si tratta quando si parla di questa pratica sessuale. Essenzialmente si effettua una pressione alla base dell’asta del pene maschile, per diminuire l’eccitazione quanto più possibile. La manovra erotica ha, in realtà, un suo senso, dal momento che alla base dell’asta del pene si trovano delle terminazioni nervose e, strozzando queste stesse, si bloccherà l’afflusso del sangue al suo interno per qualche secondo, permettendo dunque che ci sia un ritardo nell’eiaculazione la parte dell’uomo. È ovvio che la pratica debba essere realizzata nel modo migliore, oltre che con la tempistica esatta. Riuscire a capire quando è il momento di massima eccitazione da parte di un uomo e quando lo stesso si sta avvicinando all’orgasmo è possibile anche se non ci sono dei chiari segni e una comunicazione efficace da parte dell’uomo stesso, dal momento che il momento di massimo godimento e grande piacere da parte dell’uomo si manifesta attraverso un indurimento dei suoi muscoli che, dunque, portano ad effettuare i classici movimenti sessuali in un determinato modo. Un’altra pratica erotica che potrebbe essere incredibilmente stimolante anche nell’ottica dei giochi di coppia è quella di utilizzare un anello apposito per il pene, che servirà a ritardare quanto più possibile l’eiaculazione da parte dell’uomo, e di rispettare dunque i tempi della donna o del proprio partner al fine di ottenere un orgasmo simultaneo di grande piacere e carica erotica da parte dei due partner.

 

Masturbazione e preservativi ritardanti

 

Un’altra pratica incredibilmente efficace per ritardare quanto più possibile l’eiaculazione da parte di un uomo è quella che porta, in modo assolutamente semplicistico eppure efficace, a masturbarsi prima di un rapporto sessuale. Non si tratta di un qualcosa di negativo o che c’è bisogno di nascondere alla propria partner, dal momento che la masturbazione può essere una parte integrante del proprio rapporto sessuale e della propria vita sessuale con un partner, e molto spesso risulta essere anche importante durante un rapporto sessuale stesso. Allo stesso modo, le donne apprezzano particolarmente che ci sia sincerità da parte dell’uomo, e che questo stesso, per ritardare quanto più possibile la propria eiaculazione è durare di più, si masturbi prima di un rapporto sessuale. Ciò permetterà che il rapporto si sviluppi nel migliore dei modi senza forzature esterne, come anelli da applicare al pene o strozzature da effettuare da parte delle donne. Potrebbe sembrare come un qualcosa di sbagliato per un rapporto sessuale che voglia svilupparsi con il massimo piacere, ma consigliare o apprendere dal proprio partner che ci si masturba almeno un paio di ore prima del rapporto sessuale risulterà essere incredibilmente importante e quasi necessario se si vuole durare di più durante un rapporto.

 

Un’altra possibile soluzione potrebbe essere quella dell’utilizzo di preservativi ritardanti, che caratterizzano uno degli oggetti più utilizzati nell’ottica di un rapporto sessuale vuole essere prolungato quanto più possibile. Così come tanti altri oggetti, come lubrificanti, sex toys o preservativi in generale, anche i preservativi ritardanti hanno una grandissima importanza, se il proprio obiettivo è quello di durare di più e offrire una prestazione sessuale non soltanto molto intensa, ma anche molto duratura. Non ci si dovrà spaventare di fronte all’utilizzo dei preservativi ritardanti, dal momento che la loro struttura il loro meccanismo sarà incredibilmente analogo ai normali preservativi, così come le modalità di funzionamento, ma i loro principi e i lubrificanti che vengono utilizzati e che si fondano alla base della loro struttura faranno la differenza, dal momento che i preservativi  ritardanti prevedono un lubrificante che tende ad anestetizzare leggermente il pene, alterando la sua sensibilità e ritardando l’orgasmo quanto più possibile.

 

Accanto ai preservativi anestetizzanti esistono anche altri oggetti molto importanti durante un rapporto sessuale, come spray, gel, salviette intrise nel lubrificante che, se utilizzate, porteranno allo stesso effetto. Un ultimo consiglio per ritardare quanto più possibile l’eiaculazione maschile senza utilizzare componenti esterne al rapporto sessuale stesso è quello di cambiare continuamente la posizione, il che non porterà soltanto a variare e a sperimentare quanto più possibile il modo di vivere ed interpretare il sesso, ma anche a creare delle situazioni di pausa da una posizione all’altra che porteranno il piacere a ridursi leggermente e l’orgasmo ad essere prolungato quanto più possibile.

CONTATTAMI IN PRIVATO!

Lascia un commento