Soddisfazioni orali con la cognata Fausta

fausta, cognata porca che fa un bel pompino

CONTATTAMI IN PRIVATO!

Vi racconto la mia storia con mia cognata!

Premetto che sono felicemente sposato da 10 e amo mia moglie, ma come comprenderete il rapporto sessuale dopo tanto tempo inizia ad abbassarsi e gli stimoli si riducono al limite. Mia cognata è una bella ragazza trentenne con lungi capelli ricci occhi azzurri e labbra carnose. Però in tutta la sua bellezza nulla può paragonarsi a quel seno sodo e culo da urlo, infatti fa ogni giorno fitness in palestra. Con lei ho sempre avuto un ottimo rapporto, scherziamo molto spesso e discutiamo su molti argomenti, insomma ha una mente molto aperta e non si preoccupa mai della tematica da discutere.

A marzo è venuta a stare per un paio di giorni da noi per sfruttare sia la piscina che il mare poco distante da casa nostra. Mia moglie lavora a turni in una clinica e quel periodo era molto incasinata con lavoro e dovete stare con orari prolungati lasciandomi a casa con mia cognata. I primi giorno ho iniziato a notare alcune nuove abitudini molto stuzzicanti da parte sua e non comprendevo i segnali che mi lanciava. Tutto duro fino ad una bella domenica soleggiata. Io leggevo alcuni documenti importanti vicino ad un mini studio che ho vicino alla piscina ed è lì che la vedo.

Mia cognata Fausta

Con un asciugamano in una mano e con un cocktail nell’altra inizia a spogliarsi in maniera molto sensuale e mentre si toglie la gonna corta si posa in avanti mostrandomi il culo. In quel istante il mio cazzo non ha più sentito ragioni e credetemi non ho potuto controllarmi. Mi alzo mi avvivino a lei e la prendo forte tra le mie braccia. Mi guarda con quei occhi azzurri che non vi posso spiegare a parole l’emozione e l’eccitazione che ho iniziato a provare in quel momento. Era come se non avevo scopato da 30 anni e per un momento ho avuto paura anche delle mie prestazioni.

Lei tranquillissima chiude gli occhi e inizia a baciarmi sulle labbra e sul colo. Questo era anche il fatidico momento del non ritorno, ormai il danno era fatto quindi perché non approfittare. La prendo in braccio e la porto nella mia camera da letto impaziente di scoparla come non mai. Con una mano mi butta in una sedia e si inginocchia. Inizia ad abbassarmi i pantaloni continuando a fissarmi come per dire, adesso lascia fare a me. Con il cazzo in mano inizia a leccarmi la cappella per poi farmi, credetemi sulla parola, il miglior pompino della mia vita. Dopo mi alzo la sbatto sul letto e le infilo il cazzo in maniera aggressiva. Inizio a sudare dal primo rapporto hard da non so quanto tempo. Tanto era l’eccitazione che abbiamo avuto un orgasmo simultaneo.

Una volta finito mi alzo e mi vesto senza togliere gli occhi dal suo corpo perfetto pieno di sudore. Anche lei ridendo mi disse che era il sesso più soddisfacente ed eccitante che aveva mai fatto in vita sua. Da quel momento abbiamo continuato a frequentarci di nascosto consapevoli di non poter uscire allo scoperto perché distruggerebbe completamente mia moglie. Ed è così che si conclude la mia storia con mia cognata Fausta, una storia di sesso senza pregiudizi e senza sentimenti. Semplicemente sesso!

CONTATTAMI IN PRIVATO!

Lascia un commento